Neurologia
Reumatologia
Gastroenterologia.net

Bypass gastrico e la gastrectomia verticale nei pazienti diabetici e con indice BMI inferiore a 30 kg/m2: il punteggio ABCD è in grado di prevedere il successo del trattamento


La chirurgia metabolica è una nuova terapia per l'obesità lieve ( indice BMI 30-35 kg/m2 ) nei pazienti con diabete mellito di tipo 2 ( T2DM ).
Il punteggio ABCD, che comprende l’età, l’indice di massa corporea ( BMI ), i livelli di C-peptide, e la durata del diabete di tipo 2 ( anni ), è stato segnalato come utile per prevedere il successo del trattamento antidiabetico con la chirurgia metabolica.

Uno studio ha esaminato il bypass gastrico e la gastrectomia verticale parziale come trattamento di salvataggio per i pazienti diabetici non-obesi ( indice BMI inferiore a 30 kg/m2 ), e ha valutato il ruolo del punteggio ABCD.

Durante il periodo 2007-2013, sono stati arruolati 512 ( 71.2% ) pazienti su 711, affetti da diabete mellito di tipo 2 ed iscritti in un programma di chirurgia metabolica, e che avevano almeno 1 anno di follow-up.
I dati clinici e gli esiti di 80 ( 15.6% ) pazienti con indice BMI inferiore a 30 kg/m2 sono stati confrontati con quelli di altri 432 ( 84.4% ) pazienti con indice BMI maggiore o uguale a 30 kg/m2.

La remissione completa è stata definita come emoglobina glicata ( HbA1c ) inferiore o pari al 6%; la remissione parziale, è stata definita come HbA1c inferiore a 6.5%.

Una regressione logistica binaria è stata utilizzata per identificare i predittori di remissione del diabete mellito di tipo 2.

L'età media degli 80 pazienti diabetici non-obesi era di 47.7 ± 9.1 anni, e il valore medio di HbA1c e la durata della malattia erano, rispettivamente, 9.1 ± 1.8% e 6.5 ± 5.1 anni.

La perdita totale, media, di peso corporeo è stata di 17.1 ± 7.4% a 1 anno, e l’indice BMI medio è diminuito da 26.9 ± 2.2 a 22.7 ± 2.5 kg/m2, a 1 anno.

La completa remissione del diabete mellito di tipo 2 è stata raggiunta nel 25.0% dei pazienti, e la remissione parziale è stata raggiunta nel 23.8%.
Il tasso di remissione completa è risultato significativamente inferiore rispetto al 49.5% riscontrato nei pazienti con indice BMI 30-35 e al 79.0% dei pazienti con indice BMI superiore a 35 kg/m2.

All’analisi univariata, i pazienti non-obesi che sono andati incontro a remissione del diabete mellito di tipo 2 dopo intervento avevano un maggior peso corporeo e una circonferenza vita di maggiori dimensioni, più alti livelli di C-peptide, più corta durata della malattia, una più alta perdita di peso, e un più elevato punteggio ABCD, rispetto a quelli senza remissione.

Il punteggio ABCD è rimasto l'unico predittore indipendente di successo dopo l'analisi multivariata di regressione logistica ( P = 0.003 ).

In conclusione, la chirurgia metabolica può essere utile nel raggiungere il controllo glicemico dei pazienti non-obesi, selezionati, affetti da diabete mellito di tipo 2.
Il punteggio ABCD è un semplice sistema di classificazione multidimensionale in grado di prevedere il successo del trattamento. ( Xagena2015 )

Lee WJ et al, Obes Surg 2015; Epub ahead of print

Endo2015 Chiru2015



Indietro