Xagena Mappa
Medical Meeting
Ematobase.it
Dermabase.it

Effetto di una dieta a basso contenuto di grassi versus dieta a basso contenuto di carboidrati sulla perdita di peso a 12 mesi negli adulti sovrappeso, e associazione con modello genotipico o secrezione di insulina: studio DIETFITS


La modifica dietetica rimane la chiave per il successo della perdita di peso. Tuttavia, nessuna strategia alimentare è costantemente superiore alle altre per la popolazione generale.
Precedenti ricerche hanno indicato che il genotipo o la dinamica glucosio-insulina possano modificare gli effetti delle diete.

È stato determinato l'effetto di una dieta a basso contenuto di grassi ( HLF ) rispetto a una dieta a basso contenuto di carboidrati ( HLC ) sul cambiamento di peso, e si è stabilito se il modello genotipico o la secrezione di insulina siano correlati agli effetti della dieta sulla perdita di peso.

Lo studio clinico randomizzato DIETFITS ( The Diet Intervention Examining The Factors Interacting with Treatment Success ) ha incluso 609 adulti di età compresa tra 18 e 50 anni senza diabete con indice di massa corporea ( BMI ) tra 28 e 40.

L'arruolamento è stato effettuato nel periodo 2013-2015. I partecipanti sono stati randomizzati alla dieta HLF o alla dieta HLC per 12 mesi.
Lo studio ha anche testato se tre pattern di reattività di genotipo con polimorfismo a singolo nucleotide multi-locus o secrezione di insulina ( INS-30, concentrazione ematica di insulina 30 minuti dopo un test con glucosio ) fossero associati a perdita di peso.

Gli educatori per la salute hanno fornito l'intervento per la modificazione del comportamento a partecipanti con dieta HLF ( n=305 ) e dieta HLC ( n=304 ) tramite 22 sessioni in piccoli gruppi specifici per la dieta somministrate nell'arco di 12 mesi.
Le sessioni si sono incentrate sui modi per ottenere il più basso apporto di grassi o carboidrati che potesse essere mantenuto a lungo termine sottolineando la qualità della dieta.

L'esito primario era il cambiamento di peso a 12 mesi e la determinazione della presenza di interazioni significative tra tipo di dieta e pattern genotipico, dieta e secrezione di insulina, dieta e perdita di peso.

Su 609 partecipanti randomizzati ( età media, 40 anni, 57% donne, indice medio BMI, 33; 244, 40%, avevano un genotipo a basso contenuto di grassi; 180, 30%, avevano un genotipo a basso contenuto di carboidrati; INS-30 basale media, 93 microIU/ml ), 481 ( 79% ) hanno completato lo studio.

Nella dieta HLC versus dieta HLC, rispettivamente, la media distribuzione di macronutrienti a 12 mesi è stata del 48% vs 30% per i carboidrati, 29% vs 45% per i grassi e 21% vs 23% per le proteine.

La variazione di peso a 12 mesi è stata di -5.3 kg per la dieta HLF rispetto a -6.0 kg per la dieta HLC ( differenza media tra i gruppi, 0.7 kg ).

Non è stata osservata un'interazione significativa tra genotipo-dieta ( P=0.20 ) o un’interazione tra dieta-insulina ( INS-30 ) ( P = 0.47 ) e la perdita di peso di 12 mesi.

Ci sono stati 18 eventi avversi o eventi avversi gravi che sono stati equamente distribuiti tra i due gruppi di dieta.

In conclusione, in questo studio sulla perdita di peso in 12 mesi, non vi è stata alcuna differenza significativa nel cambiamento di peso tra una dieta a basso contenuto di grassi rispetto a una dieta a basso contenuto di carboidrati; né il modello genotipico né la secrezione di insulina basale sono stati associati agli effetti dietetici sulla perdita di peso.

Nel contesto di questi due comuni approcci dietetici per la perdita di peso, nessuno dei due fattori predisponenti ipotizzati è stato utile per identificare quale dieta fosse migliore per quale tipo di paziente. ( Xagena2018 )

Gardner CD et al, JAMA 2018; 319: 667-679

Endo2018 Nutri2018



Indietro