Xagena Mappa
Medical Meeting
Cardiobase
Neurobase.it

Obesità come fattore chiave per l'iperaldosteronismo idiopatico


Recentemente, è stata discussa la relazione tra aldosteronismo primario e vari disturbi metabolici, tra cui obesità, diabete mellito e dislipidemia.
Tuttavia, nell'aldosteronismo primario, l'adenoma che secerne aldosterone ( APA ) e l'iperaldosteronismo idiopatico ( IHA ) hanno diverse eziologie.

Sono state chiarite le differenze nell'obesità e nei disturbi metabolici tra adenoma secernente aldosterone e iperaldosteronismo idiopatico per ottenere una visione approfondita della patogenesi di iperaldosteronismo idiopatico in uno studio trasversale retrospettivo.

È stato valutato il database dell'aldosteronismo primario dallo studio multicentrico Japan Primary Aldosteronism Study.
Per l'analisi comparativa sono stati raccolti dati da 274 pazienti con ipertensione essenziale.

Sono state confrontate le prevalenze di obesità e disturbi metabolici tra pazienti con adenoma secernente aldosterone e pazienti con iperaldosteronismo idiopatico.
Sono stati eseguiti anche confronti con pazienti con ipertensione essenziale abbinati per sesso, età e pressione sanguigna.
Sono state analizzate le correlazioni tra i parametri metabolici e le concentrazioni plasmatiche di aldosterone in ciascun sottotipo.

L'analisi di 516 pazienti con adenoma secernente aldosterone e 1.015 pazienti con iperaldosteronismo idiopatico ha rivelato che le concentrazioni plasmatiche di aldosterone erano significativamente più alte nei pazienti con adenoma secernente aldosterone rispetto ai pazienti con iperaldosteronismo idiopatico.

Per contro, dopo adattamenti per i quadri clinici, la prevalenza dell'obesità è risultata significativamente più alta nei pazienti con iperaldosteronismo idiopatico rispetto ai pazienti con adenoma aldosterone-secernente o ipertensione essenziale.

Sebbene la prevalenza del diabete mellito e della dislipidemia non differissero significativamente tra i pazienti con iperaldosteronismo idiopatico e i pazienti con adenoma secernente aldosterone, i trigliceridi e l'emoglobina glicata ( HbA1c ) erano significativamente più alti nei pazienti con iperaldosteronismo idiopatico rispetto ai pazienti con adenoma secernente aldosterone.

Non è stata pertanto evidenziata alcuna correlazione significativa tra parametri metabolici e concentrazioni plasmatiche di aldosterone in entrambi i sottotipi.

In conclusione, i pazienti con iperaldosteronismo idiopatico tendono ad essere obesi nonostante le più basse concentrazioni plasmatiche di aldosterone rispetto ai pazienti con adenoma secernente aldosterone.
I risultati attuali suggeriscono che i fattori legati all'obesità contribuiscono alla patogenesi di iperaldosteronismo idiopatico. ( Xagena2018 )

Ohno Y et al, Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, 2018; 103: 4456-4464

Endo2018



Indietro