Xagena Mappa
Medical Meeting
Neurobase.it
Reumabase.it

Rischio di malattia cardiovascolare nei bambini sani e associazione con indice di massa corporea


È stata descritta l'associazione e la sua entità tra le categorie di massa corporea, sesso, e parametri di rischio di malattia cardiovascolare nei bambini in età scolare di Paesi altamente sviluppati.

Una revisione sistematica e una meta-analisi ha preso in esame studi da banchedati scientifiche, pubblicati nel periodo 2000-2011.

Sono stati selezionati 63 studi con 49.220 bambini.

Gli studi hanno riportato un peggioramento dei parametri di rischio per la malattia cardiovascolare nei soggetti in sovrappeso e obesi.

Rispetto ai bambini di peso normale, la pressione sanguigna sistolica era più alta di 4.54 mmHg ( n=12.169, 8 studi ) nei bambini in sovrappeso e di 7.49 mmHg ( n=8.074, 15 studi ) nei bambini obesi.

Sono state trovate associazioni simili tra i gruppi nella pressione arteriosa diastolica e sistolica nelle 24 ore.

L’obesità ha influenzato negativamente le concentrazioni di tutti i lipidi nel sangue; il colesterolo totale e i trigliceridi erano più alti di 0.15 mmol/L ( n=5.072 ) e di 0.26 mmol/L ( n=5.138 ) nei bambini obesi, rispettivamente.

Insulina a digiuno e resistenza alla insulina erano significativamente più alte nei soggetti obesi, ma non nei partecipanti in sovrappeso.

I bambini obesi hanno avuto un aumento significativo della massa ventricolare sinistra di 19.12 g ( n=223 ) rispetto ai bambini di peso normale.

In conclusione, un indice di massa corporea al di fuori del range di normalità peggiora in modo significativo i parametri di rischio per la malattia cardiovascolare nei bambini in età scolare.
Questo effetto, già notevole nei bambini in sovrappeso, aumenta con l'obesità e potrebbe essere maggiore rispetto a quanto ritenuto. ( Xagena2012 )

Friedemann C et al, BMJ 2012; 345: e4759

Endo2012 Cardio2012



Indietro