Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Medical Meeting

Studio di fase II: Taranabant nel trattamento dell’obesità


Una potenziale terapia antiobesità è rappresentata dagli agonisti inversi del recettore dei cannabinoidi di tipo 1 ( CB1R ).

Merck & Co sta sviluppando Taranabant, un agonista CB1R inverso.

Uno studio clinico di fase II della durata di 12 settimane ha valutato Taranabant, rispetto al placebo, su 533 soggetti obesi.

I pazienti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere placebo, oppure Taranabant ai dosaggi di 0.5, 2, 4, o 6 mg.
Inoltre, tutti i partecipanti hanno ricevuto counseling sulla dieta e sull’esercizio fisico.

Al termine delle 12 settimane, i pazienti trattati con Taranabant hanno perso più peso corporeo, rispetto a quelli che avevano assunto placebo.

Il 27% dei pazienti trattati con 0.5 mg di Taranabant ha perso il 5% o più del peso corporeo, rispetto al 61% nel gruppo 6 mg.

I pazienti che hanno assunto i più alti dosaggi di Taranabant sono andati incontro ad una maggiore incidenza da effetti indesiderati, tra cui ansia, nausea, e vomito.

L’incidenza di drop-out è stata del 10,2% tra i pazienti che hanno assunto i più alti dosaggi, contro il 4,7% di quelli trattati con le più basse dosi. ( Xagena2008 )

Fonte: Cell Metabolism, 2008


Endo2008 Farma2008


Indietro