Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Medical Meeting

Studio HOT: la terapia antipertensiva con Ace inibitore e calcioantagonista da preferire nei pazienti trattati contemporaneamente con Sibutramina


Le attuali lineeguida nel trattamento dell'ipertensione non forniscono specifiche raccomandazioni per i pazienti obesi con ipertensione.

Ricercatori del Charité-Universitatsmedizin a Berlino in Germania, hanno cercato di identificare un regime di trattamento ottimale per i pazienti obesi con alti valori pressori.
Lo studio HOT ( Hypertension-Obesity-Sibutramine ), della durata di 16 settimane, ha coinvolto 171 pazienti obesi ed ipertesi.

Dopo un periodo di run-in di 2 settimane, i pazienti che stavano ricevendo 1 di 3 combinazioni di farmaci antipertensivi:

- Felodipina 5mg / Ramipril 5mg ( n=57 );

- Verapamil 180mg / Trandolapril 2mg ( n=55 );

- Metoprololo 95mg / Idroclorotiazide 12,5mg ( n=59 )

sono stati assegnati in modo casuale a ricevere 15mg di Sibutramina ( Meridia / Reductil ), oppure placebo.

Il trattamento con Sibutramina, rispetto al placebo, ha prodotto una riduzione significativamente maggiore del peso corporeo, dell'indice di massa corporea ( BMI ) e della circonferenza del giro vita.
Inoltre è stato osservato un significativo aumento della pressione diastolica durante il monitoraggio pressorio della durata di 24 ore.

La perdita di peso indotta dalla Sibutramina e la riduzione dell'obesità viscerale sono state sensibilmente attenuate nel gruppo trattato con Metoprololo / Idroclorotiazide, rispetto agli altri gruppi.

Inoltre il trattamento con Metoprololo ed Idroclorotiazide ha cancellato il miglioramento della tolleranza al glucosio e dell'ipertrigliceridemia, prodotti dalla Sibutramina.

Lo studio ha dimostrato, per la prima volta, che una terapia antipertensiva di combinazione tra un Ace inibitore ed un calcioantagonista è più vantaggiosa rispetto ad un regime terapeutico costitiuto da un beta-bloccante e da un diuretico, mentre i pazienti erano sottoposti a terapia antiobesità con Sibutramina. ( Xagena2007 )

Scholze J et al Circulation 2007; 115:1973-1974


Endo2007 Cardio2007 Farma2007


Indietro