Xagena Mappa
Medical Meeting
Neurobase.it
XagenaNewsletter

Trattamento dell’obesità nella pratica clinica di primo livello


Gli inviti ai medici di primo livello ad offrire ai pazienti obesi counseling comportamentale per la perdita di peso non sono stati accompagnati a un’adeguata informazione su come somministrare tali trattamenti.

Uno studio randomizzato ha confrontato la perdita di peso durante un periodo di 2 anni in risposta a 3 interventi sullo stile di vita, tutti somministrati dai medici di primo livello in collaborazione con professionisti sanitari ausiliari ( coach di stile di vita ).

In totale, 390 adulti obesi in 6 Centri clinici di primo livello sono stati assegnati in maniera casuale a 1 di 3 tipi di intervento: cure tradizionali, consistenti in visite trimestrali con il medico di primo livello che includevano educazione sulla gestione del peso; breve counseling sullo stile di vita, fatto di visite trimestrali con il medico di primo livello e brevi sessioni mensili con il coach di stile di vita con istruzione dei partecipanti sul controllo comportamentale del peso o breve counseling sullo stile di vita implementato, che forniva lo stesso supporto fornito per il precedente intervento, ma che includeva inoltre sostituzione dei pasti o farmaci per la perdita di peso ( Orlistat o Sibutramina ), scelti dai partecipanti in accordo con il medico per aumentare potenzialmente il calo ponderale.

Dei 390 partecipanti, l’86% ha completato i due anni di studio e a quel tempo il calo ponderale medio con le cure tradizionali, il counseling sullo stile di vita e il counseling implementato è stato, rispettivamente, di 1.7, 2.9 e 4.6 kg.

Il peso iniziale si è ridotto di almeno il 5% nel 21.5%, 26.0% e 34.9% dei partecipanti nei 3 gruppi, rispettivamente.

Il counseling implementato sullo stile di vita è risultato superiore alla cura tradizionale in entrambe queste misure di successo ( P=0.003 e P=0.02, rispettivamente ), senza nessun’altra differenza significativa tra i gruppi.

I benefici del counseling implementato sono rimasti validi anche dopo che i partecipanti che avevano assunto Sibutramina ( Reductil ) sono stati esclusi dall’analisi.

Non sono emerse differenze significative tra i gruppi di intervento nella manifestazione di eventi avversi gravi.

In conclusione, il counseling implementato per la perdita di peso aiuta circa un terzo dei pazienti obesi a raggiungere un calo ponderale clinicamente significativo a lungo termine. ( Xagena2011 )

Wadden TA et al, N Engl J Med 2011; 365: 1969-1979


Endo2011



Indietro